Sei in: Home > Orientamento

Corso di Laurea in Chimica:
Tutto quello che volete sapere...

Che cos'è la Chimica.. ?Scientist image

Da Chimico un giorno avevo il potere di sposare gli elementi e di farli reagire.. ( Fabrizio De Andre’ )

La chimica è la scienza studia la struttura, le proprietà e le trasformazioni della materia: si può così capire la struttura di materiali e sostanze già esistenti, imparare a conoscerli nella loro complessità, riprodurli in laboratorio, oppure persino progettarne e prepararne di nuovi non presenti in natura.

La chimica, dunque, spazia dallo studio del mondo microscopico degli atomi, delle molecole e delle leggi che li governano, a quello delle sostanze e dei materiali naturali e sintetici utilizzati dall’uomo (ad esempio minerali, semiconduttori, polimeri, coloranti...).
Se si fa attenzione si nota che la “ chimica” è presente in molti momenti della vita quotidiana : quando si fanno delle fotografie, si pitturano le pareti di una stanza o si prende un aspirina si usano prodotti chimici sintetizzati in laboratorio oppure si utilizzano reazioni chimiche. Anche il silicio dei microchip dei computer non si trova in natura ma deriva dalle trasformazione chimica della silice, che si trova ad esempio nelle spiagge. Un aspetto interessante di questa materia è dunque lo studio di nuovi processi e reazioni che possano trasformare le materie prime in prodotti che soddisfino i nostri bisogni.

Una parte fondamentale del lavoro del chimico attualmente è rivolto a conciliare le esigenze di salvaguardia dell’ambiente con quello dello sviluppo di nuovi prodotti, oppure a cercare di distruggere eventuali inquinanti presenti nell’ambiente o prima che vengano liberati nell’ambiente esterno. Il chimico, lavorando in equipe con altri scienziati è chiamato a lavorare allo sviluppo di nuovi fonti di energia o a trovare modi più efficienti per utilizzare fonti di energia che si stanno esaurendo.

Per saperne di più sugli elementi chimici clicca qui! link

Se vuoi visitare un fantastico sito sui materiali polimerici clicca qui! link

Se vuoi visualizzare la struttura di alcuni solidi clicca qui link o qui! link

.. e perché studiarla?

 

Perché la Chimica è una scienza affascinante che studia la materia, la sua struttura, le sue proprietà e le sue trasformazioni.

Perché è una scienza centrale, che dispone di strumenti interdisciplinari indispensabili ad altri settori delle scienze e delle tecnologie moderne.

Perché la chimica prepara il laureato ad operare a molti livelli, dall’attività sperimentale in laboratorio alle responsabilità dirigenziali.

Perché a Chimica l’alto numero di ore dedicato alle attività pratiche di laboratorio, la possibilità di effettuare stage presso aziende convenzionate e il contributo alla docenza di persone operanti in ambito aziendale, favoriscono l'integrazione fra realtà universitaria e mondo del lavoro, aumentando la professionalizzazione dei laureati e garantendo una formazione di elevata qualità.

Perché il Corso di Laurea in Chimica dispone di una struttura didattica con un rapporto ottimale tra il numero di studenti e il numero di docenti (tutti impegnati a tempo pieno in Università), che consente quindi percorsi personali anche con la supervisione di tutors.

Che differenza c'è tra un Chimico e un Chimico Industriale?

 

Possiedono entrambi le conoscenze chimiche di base, che permettono di inserirsi in tutti gli ambiti lavorativi che richiedono la presenza della figura di un chimico. Tuttavia i due corsi di laurea sono orientati verso due direzioni differenti.

Il Chimico ha una conoscenza più approfondita sulla struttura della materia, conosce le leggi che regolano le sue trasformazioni, sa mettere a punto le reazioni per produrre una sostanza, sa analizzare e caratterizzare le singole sostanze presenti in miscele complesse, studia i problemi ambientali.

Il Chimico Industriale, invece, è maggiormente orientato verso una formazione in campo industriale e applicativo: oltre alle conoscenze chimiche di base, ha le competenze per trasferire le reazioni dal laboratorio chimico alla produzione industriale, senza trascurare ovviamente l’ impatto ambientale di tutte le fasi del processo.

Cosa si studia..

 

Matematica, Informatica e Statistica 18 CFU
Fisica 10 CFU
Chimica generale ed Inorganica 26 CFU
Chimica Analitica 26 CFU
Chimica Organica 26 CFU
Chimica Fisica 26 CFU
Biochimica 6 CFU
Materiali Polimerici 4 CFU
Chimica Metallurgica e Merceologia 6 CFU
Formazione linguistica
ed economica, sicurezza
10 CFU
Crediti liberamente scelti dallo studente 10 CFU
Stage e prova finale 12 CFU

Il laureato in Chimica alla fine del corso di studi di primo livello (3 anni , 180 CFU) deve sapere

  • Padroneggiare i principali metodi di preparazione e caratterizzazione di nuovi composti con finalità d’uso.
  • Conoscere la struttura e i meccanismi di trasformazione della materia, con attenzione particolare ai metodi finalizzati al risparmio energetico ed al rispetto e tutela dell’ambiente.
  • Applicare metodi di analisi per il riconoscimento e la definizione delle proprietà di sostanze di origine naturale o prodotte da attività umane.
  • Utilizzare modelli per la comprensione dei sistemi chimici e delle loro proprietà.
  •  

    Dopo la laurea triennale...

    ...si può continuare il percorso formativo iscrivendosi ad una delle quattro lauree specialistiche di ambito “chimico”:

    Le lauree specialistiche garantiscono una forte specializzazione nei settori indicati dal titolo, o una preparazione scientifica e culturale più approfondita utile per una carriera di tipo direttivo.

    ...iscriversi ad altre lauree specialistiche, compensando i debiti formativi

    ...sostenere l’esame di stato per l’iscrizione all’Albo dei Chimici juniores per l’esercizio della libera professione

    ...inserirsi direttamente nel mondo del lavoro

    Si trova lavoro?

    Dai dati del 2001 risulta che il 90% dei laureati in chimica trova lavoro entro un anno dalla laurea nei seguenti settori:

    • ricerca e sviluppo in industrie chimiche e affini (alimentare, cosmetica, gomma etc.)
    • ricerca scientifica in enti pubblici
    • analisi ambientale e tutela dei beni culturali
    • analisi chimico-cliniche in strutture ospedaliere e laboratori privati
    • analisi merceologiche e controllo qualità
    • parchi tecnologici
    • libera professione
    • insegnamento
    Scientist

    Informazioni utili

    I corsi si svolgono principalmente presso
    il comprensorio chimico, in Via Pietro Giuria 5, 7, 9.

    Nella prima metà di settembre si svolge il TARM (Test di Accertamento dei Requisiti Minimi), che è comune a tutti i corsi di laurea della Facoltà di Scienze MFN. Indipendentemente dal risultato del test, sarà possibile in ogni caso iscriversi al Corso di Laurea. Per coloro che avranno
    evidenziato nel test delle lacune rispetto ai
    requisiti minimi, saranno organizzati a partire da
    metà settembre dei precorsi che li aiuteranno a
    "mettersi in pari" con gli altri.

    Inoltre...

    A chimica abbiamo il manager didattico,Pisani una figura sempre disponibile e competente a cui ci si può rivolgere per qualsiasi informazione, in alternativa alla segreteria...


    Volete vedere un pò di " Magia della Chimica"?
    Vi troverete foto e filmati divertenti...!
    Ultimo aggiornamento: 13/12/2010 17:52
    Campusnet Unito
    Non cliccare qui!